Chiropratica per la gestione del dolore spinale meccanico

Condividi

Titolo: L'utilizzo di una cura a lungo termine per dischi lombari erniati con chiropratica per la gestione del dolore spinale meccanico.

Il dottor Alex Jimenez, dottore di chiropratica, si concentra sulla diagnosi, il trattamento e la prevenzione di una serie di lesioni e condizioni associate ai sistemi muscolo-scheletrici e nervosi, utilizzando diversi metodi e tecniche di chiropratica. Le seguenti procedure possono essere simili al proprio, ma possono differire in base al problema specifico e alle complicazioni con le quali l'individuo è diagnosticato.

Astratto: Esplorare l'utilizzo del trattamento chiropratico consistente nella regolazione spinale, trazione assiale, stimolazione muscolare elettrica e esercizio di stabilizzazione del nucleo per la gestione del dolore alla colonna meccanica. Studi diagnostici comprendevano esami fisici, esami ortopedici e neurologici e risonanza magnetica lombare. Il paziente segna un successo a lungo termine per ridurre i livelli di dolore e aumentare la funzionalità avendo la capacità di svolgere attività di vita quotidiana (ADL) senza frequenti flare-up che ha segnalato prima di sottoporsi a trattamento chiropratico.

Introduzione:
Su 2 / 6 / 2015, un assistente infermieristico certificato maschile 49 anni, presentato per consultazione e esame a causa di un infortunio sul lavoro che si è verificato su 11 / 12 / 2001. Il paziente ha affermato di aver sostenuto un danno di sollevamento che ha provocato un grave dolore alla schiena. Ha affermato di essere sotto la cura di un interventista di gestione del dolore che ha ricevuto iniezioni epidurale nella sua colonna lombare in modo continuo, in quanto la lesione si è verificata. Ha aggiunto che le iniezioni lo hanno aiutato a far fronte ai livelli di dolore elevati che ha sperimentato su base frequente. Il paziente aveva già ricevuto chiropratica e terapia fisica per il suo infortunio e ha riferito che le terapie lo hanno aiutato quando stava trattando attivamente. Ha informato che era passato più di 3 anni da quando è stato ultimamente trattato con chiropratica o terapia fisica.

Gestione della schiena chiropratica

Il paziente ha presentato al mio ufficio su 2 / 6 / 2015 con una denuncia principale del dolore lombare. Ha valutato il disagio come 7 su una scala analogica visiva di 10 con 10 essendo il peggiore e il dolore è stato osservato come costante (76-100% del tempo). L'inizio del dolore è stato il risultato della lesione lavorativa sopra descritta. Ha riferito che il dolore aggraverebbe da attività che richiedevano flessione, sollevamento e tirando eccessivi o ripetitivi. Ha dichiarato di aver sperimentato episodi di flusso 4-6 volte al mese a seconda del tipo di attività con cui era coinvolto. La qualità del disagio è stata descritta come dolorosa, aggressiva, affilata, ripresa e dolorosa ed è stata notata come la cosa peggiore alla fine della giornata. Ha affermato che quando i suoi livelli di dolore sono stati elevati, limiterebbe la sua capacità di ottenere una buona notte di sonno. Il paziente ha inoltre notato che stava mostrando intorpidimento e formicolio in entrambe le gambe e nel piede destro.

Storia precedente:

Il paziente ha negato qualsiasi precoce o successiva lesione bassa e / o traumi.

Risultati clinici:

Il paziente era 5 piedi 10 pollici e pesava libbre 230. La sua pressione sanguigna seduta era 132 / 86 e il suo impulso radiale era 74 BPM. La revisione del paziente dei sistemi e della storia familiare era irrilevante.

È stato eseguito un esame di valutazione e gestione. L'esame consisteva in una valutazione visiva della gamma di movimenti, test muscolari manuali, riflessi profondi tendine, palpazione digitale e movimento, e altre prove neurologiche e ortopediche. La palpazione ha rivelato aree di spasmo, ipertonismo, asimmetria e tenerezza del punto finale indicativo di sublussazione a T12, L2 e L4. La palpazione dei muscoli lombari ha rivelato spasmi muscolari moderati a gravi nella piriformide sinistra, destra piriformis, right sacrospinalis, right gluteus maximus, spine destra erettore, right quadratus lumborum e right iliacus. Ha presentato le deviazioni posturali che sono state trovate usando una valutazione della linea a piombo che mostra la gamba destra corta (carenza pelvica), testa inclinata verso sinistra, spalla alta sinistra e hip destra. La tenerezza del punto era notevolmente presente lungo la linea mediana della colonna vertebrale al livello L4 e L5.

Sono stati eseguiti test manuali e soggetti a soggettività su alcuni dei principali gruppi muscolari delle estremità inferiori, sulla base delle Guide AMA per la valutazione dell'impairimento permanente, 4th Ed., 1993 / 5th ed., 2001. È stata utilizzata una scala di valutazione da cinque a zero, con cinque che rappresentano la forza muscolare normale. Una perdita di forza muscolare delle estremità inferiori indica una facilitazione neurologica derivante da disfunzioni nella colonna lombare. La debolezza muscolare del grado 4 è stata osservata sul diritto extensor hallicus longus.

La sensazione dermatomiale è diminuita a L4 sulla destra e diminuita a L5 sulla destra.

Il test del riflesso è stato completato ed è stato diminuito: 0 / + 2 sulla rotula destra e + 1 / + 2 sulla rotula sinistra. I seguenti esami ortopedici lombari sono stati eseguiti e si sono rivelati positivi: Ely a destra, Hibb a destra, Iliac compression test e Bragard a destra.

Gamma lombare di movimento testato con inclinometri doppie:

Campo di movimento Esame normale% Deficit

inflessione 90 40 56
Estensione 25 10 60
Flessione laterale sinistra 40 20 50
Flessione laterale destra 40 15 62
Rotazione a sinistra 35 25 29
Rotazione destra 35 20 43

La flessione e la flessione laterale sinistra erano dolorosi alla gamma finale. La limitazione della curvatura del paziente è corroborata dalla spasticità persistente della mancanza di movimento che provoca dolore durante l'esercitazione nella colonna lombare.

Risultati MRI

Le immagini MRI sono state riesaminate personalmente. La risonanza lombare eseguita su 9 / 29 / 2014 ha rivelato il posizionamento anteriore del corpo vertebrale L4 rispetto a L5 con una protuberazione L4-L5 destra che compromette il forame neurale destro. C'è un'erea centrale al disco L5-S1.

Figura 1, (A), (B), (C), in immagini T2 MRI (A) è Sagittale e (B) è assiale a L4-L5 e (C) è assiale a L5-S1

Fig. 1 (A) Sagitario

Fig. 1 (B) T2 Assiale a L4-L5

Fig. 1 (C) T2 Assiale a L5-S1



Dopo aver esaminato la storia, l'esame fisico e neurologico, e la MRI, è stato determinato che il trattamento chiropratico era indicato e garantito dal medico. La frequenza del trattamento è stata determinata in base alla durata 1 a settimana.

Il paziente è stato posto su un piano di trattamento composto da regolazioni chiropratiche basse ad ampiezza ad alta velocità, trazione assiale, stimolazione muscolare elettrica e esercizio di stabilizzazione del nucleo. Il paziente ha risposto in modo favorevole al trattamento chiropratico durante un periodo di 6 mesi. Il paziente ha dimostrato un miglioramento soggettivo e obiettivo e il suo piano di cura è stato ridotto alla volta ogni due settimane per gestire e modulare i livelli di dolore associati alla sua condizione permanente.

Durante la rivalutazione del follow-up circa 9 mesi dopo l'avvio del trattamento di supporto, il paziente ha mostrato un miglioramento nella gamma di test di movimento.

Lumbar Range of Motion è stato testato con Inclinometri Doppio:

Campo di movimento Esame normale% Deficit

inflessione 90 70 13
Estensione 25 20 20
Flessione laterale sinistra 40 35 12
Flessione laterale destra 40 30 25
Rotazione a sinistra 35 30 15
Rotazione destra 35 25 29

Il paziente ha anche riportato una riduzione dei livelli di dolore che valuta il disagio della schiena bassa come a4 su una scala di 10 con 10 essendo il peggiore e il dolore è stato notato come essere intermittente da 25 a 50% del tempo. È stato osservato un calo dello spasmo muscolare nei muscoli paranpinalini lombari e una migliore simmetria e tonicità. Il paziente ha riportato la capacità di ottenere una migliore sonno notturno e svegliarsi la mattina con meno rigidità e acuità. Ha affermato di essere in grado di svolgere i propri doveri di lavoro e le attività di vita quotidiana con meno flare-up e esacerbazioni che si verificano solo 1-2 volte al mese. Le esercitazioni di base che abbiamo lavorato hanno contribuito a stabilizzare la colonna vertebrale del paziente e proteggendola dal rinvenire i tessuti già feriti.

Conclusione dello studio di ricerca

La cura chiropratica è stata dimostrata sia sicura ed efficace nel trattamento dei pazienti con disco herniation e accompagnamento dei sintomi radiculari1-4. La terapia di regolazione chiropratica spinale è stata dimostrata per modulare il dolore6. Questo paziente ha presentato una sequela cronica del dolore alla schiena a una lesione avvenuta durante 13 anni fa. Il paziente ha avuto precedenti successo nella riduzione del dolore quando stava trattando con chiropratica nel passato, quindi interrotta il trattamento. Il paziente è stato trattato con l'intervento di gestione del dolore da quando la lesione si è verificata e lo ha aiutato a ridurre il suo dolore, ma ha fatto minimo per lui da un punto di vista funzionale e meccanico. La storia e l'esame hanno indicato la presenza di dischi ernia 2 nella colonna lombare. Le MRI lombari sono state ordinate prima di essere valutate e le immagini sono state visionate per stabilire una diagnosi, una prognosi e un piano di trattamento accurato. Il trattamento chiropratico a lungo termine è stato utilizzato con successo in questo studio caso per ridurre i livelli di dolore e ripristinare la capacità funzionale del paziente di svolgere attività di vita quotidiana e di lavoro con meno flare ups e esacerbazioni di dolore alle schiena.

Interessi competitivi: non ci sono interessi concorrenti nella scrittura di questo rapporto di caso.

De-Identification: Tutti i dati del paziente sono stati rimossi da questo caso.

La portata delle nostre informazioni è limitata a lesioni e condizioni di chiropratica e spinale. Per discutere di opzioni sul tema, si prega di contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

  1. Leeman S., Peterson C., Schmid C., Anklin B., Humphryes B., (2014) Risultati dei pazienti acuti e cronici con risonanza magnetica Imaging-Confermato Herniation discale lombare sintomatica che riceve alta velocità, bassa ampiezza, terapia manipolativa spinale : Uno studio di coesione osservazionale prospettico con un follow-up di un anno, Journal of Therapeutics Manipulative e Fisiologiche, 37 (3) 155-163
  2. Hahne AJ, Ford JJ, McMeeken JM, "Gestione conservativa dell'ernia del disco lombare con radiculopatia associata: una revisione sistematica"Spina dorsale35 (11): E488-504 (2010).
  3. Rubinstein SM, van Middelkoop M, et. al, "Terapia manipolativa spinale per il dolore cronico alla schiena"Cochrane Database Syst Rev(2): CD008112. doi: 10.1002 / 14651858.CD008112.pub2. PMID 21328304.
  4. Hoiriis, KT, Pfleger, B., McDuffie, FC, Cotsonis, G., Elsangak, O., Hinson, R. & Verzosa, GT (2004). Uno studio clinico randomizzato che confronta le regolazioni chiropratiche ai rilassanti muscolari per il dolore subacuto del basso indietro. Journal of Therapeutics Manipulativo e Fisiologico, 27 (6), 388-398.
  5. Coronado, RA, Gay, CW, Bialosky, JE, Carnaby, GD, vescovo, MD, & George, SZ (2012).Cambiamenti nella sensibilità al dolore a seguito di manipolazione spinale: una revisione sistematica e meta-analisi. Manoscritto in preparazione.
  6. Whedon, JM, Mackenzie, TA, Phillips, RB, & Lurie, JD (2014). Rischio di lesioni traumatiche associate a manipolazione spinale chiropratica nei beneficiari Medicare della parte B di età 66-69. Colonna vertebrale, (Epub prima della stampa) 1-33.

Argomenti aggiuntivi: Recupero da lesioni auto

Dopo essere stati coinvolti in un incidente automobilistico, molte vittime riferiscono spesso dolore al collo o alla schiena a causa di danni, lesioni o condizioni aggravanti derivanti dall'incidente. C'è una varietà di trattamenti disponibili per trattare alcune delle lesioni auto più comuni, comprese le opzioni di trattamento alternative. L'assistenza conservativa, ad esempio, è un approccio terapeutico che non prevede interventi chirurgici. La cura chiropratica è un'opzione di trattamento sicura ed efficace che si concentra sul ripristino naturale della dignità originale della colonna vertebrale dopo che un individuo ha subito un incidente d'auto.

.video-containerposition: relativo; imbottitura-fondo: 63%; padding-top: 35px; altezza: 0; overflow: hidden; iframeposition di .video-container: absolute; top: 0; a sinistra: 0; larghezza: 100%; altezza: 100%; confine: nessuno; max-width: 100%;

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘