Può dischi artificiali risolvere la malattia degenerativa del disco?

Condividi

Esiste un significativo entusiasmo tra i chirurghi e tra i pazienti che seguono la recente FDA, o Food and Drug Administration, rilascio del disco artificiale Charité (DePuy Spine, Inc.). La delizia tra i pazienti con malattia degenerativa del disco deriva dalla percezione che esiste ora un modo sicuro per eliminare il dolore dai dischi degenerativi mantenendo allo stesso tempo il normale movimento. Diversi pazienti hanno sviluppato stadi avanzati di degenerazione del disco che richiedono un ulteriore processo di fusione o hanno sentito parlare di altri con difficoltà simili a ottenere processi di fusione prima, che continuano ancora con dolore costante o hanno più di uno sforzo alla fusione. Hanno anche scoperto i risultati positivi dopo l'artroplastica discale in Europa, che è stata molto pubblicizzata dai media in America.

Fusioni lombari e altre scoperte

Questa è sicuramente una nuova eccitante aggiunta alla varietà di terapie e metodi per il trattamento della malattia degenerativa del disco. Una quantità quasi incredibile di progressi è stata fatta considerando il modo in cui la valutazione e il trattamento della malattia degenerativa del disco si è sviluppata negli ultimi anni. Molti operatori sanitari sono ora in grado di riconoscere i disturbi del disco con la risonanza magnetica e i generatori di dolore con discografia e blocchi di faccette. Ora potevano essere eseguiti attraverso incisioni che erano appena osservabili anteriormente attraverso l'addome o attraverso la schiena dove solo un decennio dopo, fusioni lombari venivano eseguite attraverso sostanziali incisioni posteriori. Con l'uso della strumentazione attualmente disponibile, i tassi di successo per una quantità di fusioni si avvicinano a 90 a 95 per cento. Purtroppo, non tutti i pazienti che hanno una malattia degenerativa del disco e che presentano una fusione di successo hanno un risultato clinico di successo. C'è ancora un numero di pazienti per i quali la fusione non allevia efficacemente il dolore.

Rischi di sostituzione del disco

L'artroplastica sostitutiva del disco ha la prospettiva del trattamento della maggior parte delle malattie del segmento del midollo spinale che sono attualmente trattate con successo e non da una delle numerose tecniche di fusione. In questa fase relativamente iniziale dello sviluppo della sostituzione del disco, molti specialisti del settore sanitario non conoscono tutti i problemi che si presenteranno seguendo queste procedure. Poiché la strategia chirurgica è attraverso l'addome o retroperitoneale o transperitoneale, in altre parole, intorno o attraverso l'intestino, ci sono diverse complicazioni prevedibili tra cui danno vascolare, tromboflebite o infiammazione venosa accompagnata da formazione di coaguli sanguigni, lesioni alle radici nervose, lesioni alle uretere e eiaculazione retrograda negli uomini.

È anche noto che diverse sostituzioni di dischi sono fallite e sono state convertite in una fusione con varie conseguenze cliniche. La rimozione di dischi artificiali, in particolare a livello L4-5, comporta un notevole rischio di lesioni vascolari dovute a cicatrici intorno alla protesi. Sicuramente, è noto che le articolazioni artificiali producono detriti da usura dove ovviamente non è un problema di fusione e una reazione infiammatoria che potrebbe degenerare nel tempo.

Primi risultati di procedura

Gli specialisti della colonna vertebrale e altri professionisti del settore sanitario in generale sono molto positivi ed emozionati dell'artroplastica totale del disco, e in modo appropriato. La formazione appropriata attraverso corsi e corsi cadaverici contribuirà a ridurre al minimo la curva di apprendimento della procedura, per evitare altre possibili complicazioni. Ci saranno senza dubbio molti miglioramenti e modifiche nei layout protesici.

I primi risultati sono sicuramente incoraggianti nelle mani dei chirurghi investigativi, ma sono pieni di numerosi problemi comuni alla creazione di una nuova procedura. L'arthroplasty totale del disco è probabilmente un'opzione che è migliore della fusione per diversi disturbi degenerativi della colonna lombare, poiché i progressi di layout continuano a essere fatti e come ulteriori incontri definiscono gli indicatori a causa del suo utilizzo.

La portata delle nostre informazioni è limitata a lesioni e condizioni di chiropratica e spinale. Per discutere di opzioni sul tema, si prega di contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Dott. Alex Jimenez

Argomenti aggiuntivi: Comprensione di lesione cerebrale lieve

Le lesioni cerebrali sono complicazioni comuni nel nostro mondo moderno. Circa 2 milioni di individui sperimentano una lesione alla testa negli Stati Uniti da soli ogni anno. Anche se la maggior parte delle lesioni cerebrali o di testa non sono considerate minacce alla vita, potrebbero riassumere fino a miliardi di dollari in entrate annue. Le lesioni cerebrali sono spesso classificate in base alla risposta del paziente. Solo 1 su 4 ha riportato lesioni cerebrali considerate moderate o gravi.

.video-containerposition: relativo; imbottitura-fondo: 63%; padding-top: 35px; altezza: 0; overflow: hidden; iframeposition di .video-container: absolute; top: 0; a sinistra: 0; larghezza: 100%; altezza: 100%; confine: nessuno; max-width: 100%;

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘