Biomarcatori del cancro al seno e strategie naturali

Condividi

La maggior parte delle donne a cui è stato diagnosticato un carcinoma mammario continuano a utilizzare integratori alimentari durante i loro trattamenti e per il continuum delle loro cure. Collaborare con il proprio medico e aggiungere integratori naturali può aiutare a ridurre le possibilità di ricorrenza.

L'infiammazione svolge un ruolo altrettanto importante nei tumori come in altre condizioni sanitarie croniche. Ridurre l'infiammazione ha dimostrato di ridurre i sintomi e migliorare i tassi di sopravvivenza.

biomarkers

Indipendentemente dal tipo di tumore al seno, due dei fattori più importanti da considerare sono le dimensioni del tumore e la presenza di malattie maligne nei linfonodi regionali. Ciò è dovuto al fatto che il rischio di sopravvivenza è correlato a ciascun linfonodo positivo. Considerando questo, è meglio ottenere un rapporto di patologia prima di condurre i test sui biomarcatori.

Vitamina D è un biomarker semplice ma molto informativo. Gli studi hanno dimostrato che coloro che hanno quantità insufficienti di vitamina D hanno tumori più avanzati con una maggiore probabilità di recidiva. Quelli con un più alto numero di vitamina D hanno tumori più piccoli e un minor rischio di metastasi.

IGF 1 (Fattore di crescita simile all'insulina-1) è ora riconosciuto come agente responsabile in ⅓ di tutta la crescita del cancro. Se il biomarcatore IGF 1 è alto, è meglio iniziare immediatamente l'intervento dietetico. Passare a una dieta a basso contenuto glicemico e bilanciare gli zuccheri nel sangue con l'uso di berberina contribuirà a tenere sotto controllo questo biomarker.

C-peptide è un altro biomarcatore che è importante cercare. Quando il pancreas produce una singola molecola di insulina, crea anche una molecola di c-peptide. Il C-Peptide è associato ad un aumento del 50% del rischio di carcinoma mammario invasivo. A seguito degli stessi interventi di cui sopra, quando viene rilevato questo biomarcatore sono stati osservati i migliori risultati anormali durante la regolazione del peso, della dieta e dei farmaci per ridurre il livello di zucchero nel sangue / insulina.

Di tutti i biomarcatori, un pannello che fornisce una grande quantità di informazioni è un pannello biomarcatore di infiammazione. Questo pannello è composto da omocisteina (che è stata collegata in modo indipendente ai tumori al seno) hsCRP, ferritina, fibrinogeno (un fattore di coagulazione che ha una maggiore sensibilità con infiammazione, resistenza all'insulina e aumento del rischio di metastasi), IL-6 e IL-8.

Strategie naturali

Avere una dieta sana è uno dei fattori più importanti quando si tratta di immunità, riparazione cellulare e salute generale del nostro sistema nel suo insieme. Coloro che seguono una dieta prudente riducono il rischio di cancro al seno dell'11% rispetto a quelli che hanno seguito una dieta occidentale (la dieta americana standard) o un bevitore (consumo pesante di alcol). Una dieta prudente consiste in elevate quantità di frutta, verdura, pollame, pesce, latticini a basso contenuto di grassi e cereali integrali. Sebbene una dieta sana sia importante, va notato che la dieta non impedisce la ricorrenza del cancro al seno. Inoltre, l'eccesso di peso contribuisce a 1 su 6 decessi correlati al cancro negli Stati Uniti. Seguire una dieta sana aiuterà a ridurre l'accumulo di peso in eccesso.

L'esercizio fisico è una delle cose migliori per i tumori. Una regolare attività fisica riduce il rischio di morte per tumore del 41-61%. La ricerca ha dimostrato che 2.5 ore a settimana di esercizio fisico moderato (esempio: una camminata veloce per 30 minuti al giorno, 5 giorni alla settimana) è stata associata ad una riduzione del 27% della mortalità per tutte le cause. Tuttavia, in questo caso, di più è meglio! L'esercizio fisico intenso riduce il rischio di mortalità più dell'esercizio moderato. Le donne che si sono esercitate prima della diagnosi di cancro al seno avevano il 31% in meno di probabilità di morire e le donne che hanno continuato ad allenarsi o hanno iniziato a esercitare dopo la diagnosi avevano un tasso di mortalità ridotto del 45%.

Seguendo una dieta sana e un regime di esercizio fisico, è stato anche dimostrato che gli integratori naturali riducono i tassi di mortalità nei pazienti con carcinoma mammario. Alcuni dei migliori integratori da considerare includono

  • Multivitaminico. Contiene un antiossidante, vitamina C, vitamina E e vitamina D.
  • Tè verde. Fino a 8 tazze al giorno possono ridurre il rischio di ricorrenza dell'8%
  • La curcumina. Un potente antinfiammatorio che colpisce i geni coinvolti nella carcinogenesi
  • Melatonina. Se associato a trattamenti contro il cancro attivi, può raddoppiare il tempo prima della ricorrenza

Il cancro è una diagnosi grave e i piani / integratori terapeutici devono sempre essere discussi con il team di professionisti sanitari.

L'esercizio fisico è davvero sorprendente e i benefici che ha quando si tratta di cancro sono tra i migliori che abbiamo visto! Non esercitare è stato considerato come il nuovo fumo e può anche essere responsabile del 10% delle morti per cancro. Seguire una dieta sana, aumentare i livelli di attività e combinare integratori per i massimi benefici per la salute ha avuto esiti favorevoli. -Kenna Vaughn, Senior Health Coach

Referenze

Alschuler, Liza. "Cancro al seno: strategie di gestione integrativa." Università di medicina funzionale. 11 maggio 2020, www. functionalmedicineuniversity.com/members/960. cfm.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento sopra, non esitate a chiedere Il dottor Alex Jimenez o contattaci al 915-850-0900.

Post Recenti

La danza del ventre può aiutare ad alleviare il mal di schiena

Si è scoperto che la danza del ventre è un modo efficace per aiutare le persone a gestire i bassi ... Leggi di più

October 28, 2020

L'allineamento chiropratico può aiutare con reflusso acido e problemi digestivi

Il reflusso acido è un problema digestivo comune. Succede quando l'acido dello stomaco rifluisce ... Leggi di più

October 28, 2020

Sciatica o aneurisma, un errore diagnostico mortale!

Sciatica o aneurisma? Sapere come una diagnosi mancata potrebbe essere potenzialmente fatale se non diagnosticata ... Leggi di più

October 28, 2020

Cause sottostanti di aneurisma addominale e sciatica

Le cause alla base di un aneurisma dell'aorta addominale possono essere difficili da diagnosticare e identificare. Combinato… Leggi di più

October 28, 2020

Diagnosi chiropratica della sciatica e aneurisma addominale

Trovare lo specialista chiropratico della sciatica giusto per diagnosticare la causa soprattutto, quando si tratta di ... Leggi di più

October 28, 2020

Procedure chirurgiche e non chirurgiche per aneurisma addominale

Un aneurisma dell'aorta addominale si riferisce a un ingrandimento dell'aorta addominale. Se il sangue ... Leggi di più

October 27, 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘