Categorie: Medicina funzionale

Malattie tiroidee autoimmuni associate a infezioni | Clinica del benessere

Condividi

Le malattie autoimmuni della tiroide, come la malattia della tiroide di Hashimoto e la malattia di Graves, sono alcune delle cause più diffuse alla base della disfunzione della ghiandola tiroidea. Le malattie autoimmuni della tiroide, o AITD, si verificano quando il sistema immunitario del corpo umano attacca e danneggia una ghiandola tiroide sana. È questo assalto autoimmune alla tiroide che può, nel tempo, portare alla funzione iperattiva o sottoattiva della ghiandola a forma di buttefly nel nostro collo.

Quali altri fattori possono causare malattie autoimmuni della tiroide?

Secondo numerosi studi di ricerca, le malattie autoimmuni della tiroide possono essere causate da una varietà di fattori. Fattori ambientali come l'assunzione di iodio e la carenza di selenio possono alterare il metabolismo equilibrato delle sostanze chimiche nel corpo umano necessarie per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea. Inoltre, fattori ambientali come l'esposizione a inquinanti ambientali e tossine sono stati collegati all'interferenza della secrezione efficiente dell'ormone tiroideo.

Malattia e malattia autoimmune della tiroide

Uno dei fattori scatenanti della tiroide autoimmune, tuttavia, viene spesso trascurato dagli operatori sanitari; infezione. I ricercatori di oggi non capiscono ancora come le infezioni inneschino malattie autoimmuni, tuttavia, poiché il nostro sistema immunitario è così complicato e ogni malattia è unica, è molto probabile che ci siano un certo numero di variabili. Recenti studi hanno identificato tre teorie che spiegano i collegamenti tra infezioni e AITD.

Mimetismo molecolare

Le malattie autoimmuni della tiroide innescate dal mimetismo molecolare sono virtualmente ipotizzate quando avvengono quando l'infezione è strutturalmente simile a quella della tiroide. Pertanto, una volta che la rete di cellule di difesa, i tessuti e gli organi si attivano, il sistema immunitario procede a colpire l'infezione e attacca la ghiandola tiroide.

Attivazione di astanti

In questa circostanza, il sistema immunitario si attiva quando un virus o un batterio invade la ghiandola tiroidea e invia cellule nella tiroide per distruggere l'infezione. Mentre queste cellule stanno attualmente attaccando tutti i batteri o virus, feriscono la ghiandola tiroidea. Più cellule sono segnalate dall'infiammazione alla ghiandola tiroidea, dove spesso continuano ad attaccare.

Antigeni criptici

Si può pensare a questo come alla "teoria del dirottamento" in cui un'infezione (solitamente dovuta a un virus) dirotta il DNA delle cellule tiroidee per nascondersi dal sistema immunitario. Il sistema immunitario è abbastanza intelligente da rilevare il virus e colpisce il virus e le cellule tiroidee in cui si nasconde.

AITD come risposta all'infezione

In alcune persone, l'autoimmunità è il prezzo da pagare per l'eradicazione di un agente infettivo. Le infezioni sono implicate nella patogenesi delle malattie endocrine e non endocrine. Sia le malattie fungine che quelle virali possono rappresentare un fattore di rischio per l'evoluzione degli AITD. I virus sono stati a lungo sospettati di agenti eziologici in una varietà di disturbi della salute, con esclusione della malattia autoimmune della tiroide; inoltre, un trigger di AITDs, che ha infettato la tiroide o le cellule immunitarie, è stato dimostrato in un modello aviario. Questo potenziale rimane non dimostrato anche se i virus possono essere agenti negli AITD.

È stata osservata un'aumentata frequenza di anticorpi del virus dell'influenza B in un gruppo di pazienti con tireotossicosi. Particelle simili a virus sono state scoperte nella tiroide dei polli insieme a particelle simili. L'evidenza sierologica di disturbi stafilococchi e streptococchi è stata descritta in alcuni pazienti con AITD.

Alcune delle prove più evidenti che collegano gli agenti infettivi all'induzione dell'AITD sono state l'istituzione della malattia enterocolitica di Yersinia con disturbo della tiroide. Questo coccobacillo Gram negativo è comunemente causa di diarrea e di numerose anomalie che indicano disordine, tra cui artrite, artralgia, eritema nodoso, cardite, glomerulonefrite e irite. Weiss et al. hanno dimostrato che Y. enterocolitica aveva bisogno di un sito di legame saturabile, specifico per l'ormone, per il suo TSH di mammifero che assomigliava al recettore per il TSH dalla tiroide umana.

Una risposta immunitaria contro un antigene virale che condivide l'omologia con il TSHR potrebbe essere l'evento induttivo che alla fine porta all'autoimmunità. È stata anche trovata una sostanziale associazione tra AITD ed epatite C. È stato dimostrato che i titoli anticorpali aumentano nei pazienti con virus dell'epatite C, e questi pazienti erano più suscettibili agli AITD rispetto ai pazienti affetti da epatite B. Questi pazienti devono essere sottoposti a screening per la malattia autoimmune della tiroide.

L'infezione potrebbe indurre una risposta autoimmune attraverso vari meccanismi, come l'attivazione di cellule T policlonali mediante mimetismo di superantigeni microbici e l'espressione tiroidea di antigeni leucocitari umani. L'infiammazione può alterare le vie di segnalazione cellulare e influenzare i profili di attività delle cellule T e di secrezione delle citochine.

In conclusione, studi di ricerca hanno dimostrato che le malattie autoimmuni della tiroide possono anche essere la risposta di fattori ambientali come le infezioni. Le infezioni possono portare ad AITD quando il sistema immunitario del corpo umano attacca e danneggia le cellule della ghiandola tiroidea, oltre a quelle di batteri e virus. In definitiva, il trattamento delle infezioni batteriche e virali può essere un modo essenziale per prevenire le malattie o complicanze della tiroide autoimmune.

La portata delle nostre informazioni è limitata a lesioni e condizioni di chiropratica e spinale. Per discutere di opzioni sul tema, si prega di contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Dott. Alex Jimenez

Ulteriori argomenti: Benessere

La salute generale e il benessere sono essenziali per mantenere il giusto equilibrio mentale e fisico nel corpo. Dando una nutrizione equilibrata, esercitando e partecipando alle attività fisiche, a dormire regolarmente una sana quantità di tempo, seguendo i migliori suggerimenti per la salute e il benessere può in ultima analisi contribuire a mantenere il benessere complessivo. Mangiare un sacco di frutta e verdura può andare un lungo cammino per aiutare le persone a diventare sane.

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Chiropratica

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘