Share

Pubalgia atletica, noto anche come ernia da hockey, inguine da hockey, inguine di Gilmore, ernia sportiva o interruzione dell'inguine, è un problema di salute dell'articolazione pubica. È una condizione caratterizzata da dolore inguinale cronico negli atleti e identificata da un anello dilatato del canale inguinale. I giocatori di calcio e di hockey sul ghiaccio sono gli atleti più comunemente colpiti dalla pubalgia atletica e possono essere colpiti sia gli atleti ricreativi che quelli professionisti.

Sintomi di Pubalgia atletico

I sintomi della pubalgia atletica si manifestano generalmente come dolore a seguito dell'attività fisica, più frequentemente attraverso l'estensione dell'anca e movimenti di torsione e rotazione. I sintomi dolorosi di solito si irradiano nella regione del muscolo adduttore e nei testicoli, sebbene sia spesso difficile per l'individuo individuare l'esatta posizione dei sintomi. Gli atleti con pubalgia atletica provano dolore e rigidità dopo l'attività fisica.

Qualsiasi sforzo che aumenti la pressione intra-addominale, come starnuti o tosse, così come l'attività fisica, può provocare dolore. Mentre il dolore allo stomaco e al bacino può verificarsi a causa di una varietà di problemi di salute, comprese lesioni alla parte bassa della schiena o alla colonna lombare, all'articolazione dell'anca, all'articolazione sacroiliaca e all'addome, insieme al sistema genito-urinario, la diagnosi di La pubalgia atletica richiede un'abile differenziazione e valutazione.

Presentazione clinica di Pubalgia atletica

La diagnosi di pubalgia atletica si basa sulla storia del paziente, in cui gli operatori sanitari possono anche dipendere dall'uso della risonanza magnetica o della risonanza magnetica. I sintomi possono spesso essere riprodotti da determinati movimenti, come l'esecuzione di crunch o sit-up. Il dolore associato alla pubalgia atletica può anche essere provocato con il paziente in una "postura da rana", in cui l'individuo è supino con le ginocchia piegate ei talloni uniti.

Molti atleti sperimentano affaticamento concomitante o lacerazione dei muscoli adduttori o lacerazioni labrali dell'anca. Se c'è rigidità nei muscoli adduttori dopo l'infortunio, possono manifestarsi sintomi dolorosi. Le opzioni di trattamento alternative dovrebbero consistere nel ripristinare il normale movimento dopo che l'adduttore ha iniziato a guarire, normalmente da 6 a 8 settimane dopo l'infortunio. Inoltre, dormire in posizione prona con l'anca sul lato affetto flesso e ruotato esternamente può offrire sollievo ad alcuni atleti con pubalgia atletica.

La prevalenza precisa di questo problema di salute è sconosciuta. Le terapie conservative, come lo stretching delicato, possono alleviare temporaneamente i sintomi dolorosi, tuttavia, per un sollievo a lungo termine dovrebbero essere prese in considerazione opzioni di trattamento definitive. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni della colonna vertebrale. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattarci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Argomenti aggiuntivi: mal di schiena acuto

Mal di schiena è una delle più diffuse cause di disabilità e giorni persi al lavoro in tutto il mondo. Il dolore alla schiena è il secondo motivo più comune per le visite di un medico, superate solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione subirà un dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. A causa di ciò, lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

ARGOMENTO SUPPLEMENTARE: Trattamento chiropratico del dolore all'anca

Post Recenti

Iperostosi scheletrica idiopatica diffusa

L'iperostosi scheletrica idiopatica diffusa, nota anche come DISH, è una fonte fraintesa e spesso mal diagnosticata ... Leggi

30 Marzo 2021

Cause di incidenti motociclistici, lesioni e trattamento chiropratico

Gli incidenti in moto sono molto diversi dagli incidenti automobilistici. Nello specifico è quanto i ciclisti ... Leggi

29 Marzo 2021

Marcatori ad angolo di fase e infiammatori

Valutazione antropometrica La misurazione antropometrica gioca un ruolo fondamentale nella valutazione dello stato di salute del paziente. Misure antropometriche ... Leggi

29 Marzo 2021

Perché la tendinite non dovrebbe essere lasciata non trattata Una prospettiva chiropratica

La tendinite può verificarsi in qualsiasi area del corpo in cui un tendine viene utilizzato in modo eccessivo. ... Leggi

26 Marzo 2021

Massaggio sportivo chiropratico per lesioni, distorsioni e stiramenti

Un massaggio sportivo chiropratico ridurrà il rischio di lesioni, migliorerà la flessibilità e la circolazione ... Leggi

25 Marzo 2021

L'importanza di BIA e TMAO

Il mondo della medicina sta avanzando e crescendo continuamente. La ricerca viene pubblicata ogni giorno ... Leggi

25 Marzo 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘