Atleti e allenatori: differenza tra buon dolore e cattivo dolore El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Atleti e allenatori: differenza tra buono dolore e dolore difettoso

Domanda: Qual è la differenza tra buono dolore e dolore cattivo? Il mio allenatore mi ha avvertito che, se mi sento dolore, devo interrompere l'attività. Cosa significa?

Chiropratico di lesioni sportive Dr. Alexander Jimenez discute la differenza e il tipo di azione da intraprendere.

"Nessun dolore, nessun guadagno": quel famoso cliché legato all'allenamento sportivo e fisico è spesso scoperto ma non è necessariamente corretto. A volte, spingendosi e generando dolore nei muscoli è vantaggioso e altre volte è dannoso. I fisioterapisti ei medici sportivi possono conoscere quali sono i livelli appropriati di dolore che portano vantaggi e livelli troppo stressanti che portano a lesioni personali. Formatori di forma fisica e allenatori sportivi possono essere meno sicuri di fare la distinzione. Questo articolo (basato su McFarland e altri, 2003, 7 4, 11 e 16) è una guida per i formatori e gli allenatori per aiutarli a individuare un adeguato livello di allenamento e due se si sono verificati lesioni acute o croniche le lesioni stanno procedendo.

Che cosa è troppo?

Durante una dura sessione di allenamento, un atleta comincerà a stancarsi. La fatica è un segno che il corpo è stressato. Per accadere un effetto di allenamento, il corpo richiede stress per stimolare i muscoli per tornare più forte. Il corpo richiede solo una quantità perfetta di stress ad una frequenza appropriata per migliorare il beneficio della formazione. Se l'atleta sta facendo una sessione di condizionamento (per la resistenza aerobica o anaerobica), allora una sensazione di stanchezza esilarante alla fine è il giusto grado di allenamento. Un atleta non sarebbe in grado di mantenere l'intensità del lavoro o avrebbe dovuto raccogliere la forza mentale per mantenere l'intensità, alla fine di una dura sessione. Dopo un esercizio di condizionamento, è essenziale che l'atleta si rifiuti e riabbra tutto il corpo e si riposa. Se le sessioni di condizionamento si verificano troppo spesso o con un'alimentazione insufficiente, la performance dell'atleta potrebbe diminuire. Questo è un segno di "overtraining", che il programma di allenamento o gli allenamenti sono passati dalla fisiologia corrente dell'atleta. Se l'atleta continua per un paio di giorni, assumendo un buon nutrimento, dovrebbe avere la capacità di lavorare bene. Se le prestazioni dell'atleta rimangono depresse anche dopo due settimane di riposo, allora può esserci un motivo medico e anche consultare un medico sportivo

Dolore che persiste

Se un atleta esegue la formazione di forza (pesi di sollevamento), allora un livello specifico di bruciore muscolare attraverso un allenamento sarà una indicazione appropriata che l'atleta sta allenando al giusto livello. Questa brucia generalmente cessa nel momento in cui l'esercizio si ferma e riprende da un altro set di allenamento. Qualsiasi dolore o dolore ad un muscolo sentito durante la prestazione di un allenamento che persiste mentre l'atleta sta riposando tra set può essere un'indicazione che l'atleta ha sovrastato il muscolo o il tendine. Ad esempio, se il dente della spalla è affaticato durante il sollevamento di un manubrio pesante e la dolorità continua durante il periodo di riposo, mentre l'atleta alza il braccio su e giù, le probabilità sono che ci è un certo livello di lesioni.

In una sessione di forza l'atleta dovrebbe lavorare normalmente da due a cinque insiemi di un particolare esercizio con forme forse 12-25 contenenti un intero allenamento da quattro a otto esercizi. L'atleta avrà ridotto le prestazioni di forza dopo l'esercizio, forse per un paio di ore. Ad esempio, salire le scale può sentirsi un po 'più duro del solito.

Durante le ore 24-48 dopo un lavoro difficile, un atleta potrebbe sviluppare rigidità e dolore nei muscoli. Questo è noto come DOMS, o in ritardo di dolore muscolare. Questo è estremamente comune quando un atleta inizia un nuovo tipo di formazione o il livello di formazione è aumentato rapidamente. E 'anche molto tipico negli adulti incondizionati dopo rari periodi di esercizio. L'esercizio eccentrico è associato anche a livelli elevati di DOMS.

Affrontare DOMS

Un po 'di DOMS va bene, alcuni atleti piace anche dopo una sessione di resistenza, poiché gli dice che hanno addestrato bene, e anche un piccolo grado di DOMS è bene per gli atleti di continuare il proprio programma di formazione. Quando un atleta è abituato all'esercizio o all'allenamento, la gravità del DOMS è generalmente ridotta o scompare completamente. DOMS che provoca gravi rigidità, tenerezza muscolare o gonfiore al tocco è un'indicazione che la formazione è stata troppo stressante. Si consiglia di riposare completamente prima di continuare con la formazione in questa situazione, altrimenti i tessuti muscolari potrebbero essere danneggiati.

I tendini si adattano allo stress, nello stesso modo in cui i muscoli fanno, meglio capaci di far fronte a forze elevate o ripetitive. Troppo troppo presto, può portare alla tendinite, che è associata a dolore, rigidità e gonfiore. Un indicatore fantastico che la formazione ha causato danni è quando la tendinite causa dolore durante le normali attività quotidiane, oltre a quelle legate allo sport. Ad esempio, un ginocchio può sentirsi un po 'doloroso alla fine di una corsa di quattro miglia, suggerendo la patella tendinite, tuttavia se questo sentimento si arresta una volta che la corsa finisce allora l'atleta ha probabilmente fatto pochi danni. Se però l'atleta si sveglia la mattina successiva e il ginocchio si sente dolorante passeggiando su e giù per le scale, la lesione deve essere presa più seriamente.

Lo stress alle ossa potrebbe essere rilevato dalla sensazione di dolore lungo la lunghezza dell'osso. Qualsiasi sensazione di questo tipo dovrebbe avvertire l'atleta per una frattura potenziale di stress e incoraggiarlo a vedere un medico sportivo.

Azione da prendere

Tutti i dolori critici del muscolo, dell'osso o del tendine che sono descritti in precedenza devono essere trattati. Ci sono quattro tecniche di base di trattamento che aiuteranno la maggior parte degli atleti e devono essere eseguiti immediatamente:

Riposo. Ciò significa evitare qualsiasi attività che sottolinea l'area dolorosa. Gli atleti possono ancora fare pesi massimi e nuotare quando, hanno un infortunio alla gamba. Obiettivo di riposare fino a quando i sintomi del dolore sono andati. Se il dolore si verifica dopo il resto, è un segno sicuro di un infortunio.

Ghiaccio. Utile in qualsiasi momento per controllare l'infiammazione. Si chiede, tuttavia, che se un muscolo o un giunto deve essere costantemente ghiacciato dopo ogni sessione di allenamento, sarà necessaria una terapia e un riposo più gravi. Il ghiaccio funziona, ma quando è sempre necessario ridurre il dolore, l'atleta è molto probabile che lo spinge troppo duro.

Vari esercizi di movimento. La rigidità è spesso correlata al dolore e l'aumento della resistenza al movimento impedisce una lesione da completa guarigione. Movimenti non stressanti che incoraggiano l'intera gamma di movimento sono utili per quasi tutti i muscoli o articolazioni danneggiate. Esercizi dinamici di stretching senza pesi funzionano bene.

Medicinali antinfiammatori. Il farmaco contro il contatore è anche utile per ridurre l'affaticamento.

Rimanere senza infortuni può essere più di una sfida di formazione duro e stare in forma. Comprendere la dolorosa muscolatura insieme ai livelli e ai tempi appropriati di questo dolore permetterà agli atleti e agli allenatori di allenarsi ai livelli giusti e riposare per il tempo giusto per evitare lesioni e ottimizzare la forma fisica.