Valutazione e trattamento del Sottoscapolare | Dr. Alex Jimenez

Condividi

Queste raccomandazioni di valutazione e trattamento rappresentano una sintesi di informazioni derivate dall'esperienza clinica personale e dalle numerose fonti citate, o si basano sul lavoro di ricercatori, clinici e terapisti che prendono il nome (Basmajian 1974, Cailliet 1962, Dvorak e Dvorak 1984 , Fryette 1954, Greenman 1989, 1996, Janda 1983, Lewit 1992, 1999, Mennell 1964, Rolf 1977, Williams 1965).

Applicazione clinica delle tecniche neuromuscolari: il muscolo sottoscapolare

Il sottoscapolare è un grosso muscolo triangolare che riempie la fossa sottoscapolare e si inserisce nel tubercolo inferiore dell'omero e nella parte anteriore della capsula dell'articolazione della spalla.

Il sottoscapolare ruota medialmente la testa dell'omero (rotazione interna) e la adduce; quando il braccio si alza, disegna l'omero in avanti e verso il basso. È una difesa potente sulla parte anteriore dell'articolazione della spalla, che impedisce lo spostamento della testa dell'omero.

Danni o traumi a seguito di una lesione o di una condizione aggravata possono causare una diminuzione del muscolo sottoscapolare. Le seguenti valutazioni e trattamenti possono aiutare a migliorare la struttura e la funzione.

Valutazione della brevità nel muscolo sottoscapolare

Test di carenza di Subscapularis (a) La palpazione diretta del sottoscapolare è necessaria per definire i problemi in esso, poiché i pattern del dolore nella spalla, nel braccio, nella scapola e nel torace possono derivare tutti dal sottoscapolare o da altre fonti.

Il paziente è in posizione supina e il medico afferra la mano laterale colpita e applica la trazione mentre le dita dell'altra mano palpano sul bordo del gran dorsale per entrare in contatto con la superficie ventrale della scapola, dove può essere palpato il sottoscapolare. Ci può essere una marcata reazione dal paziente quando viene toccato, indicando una sensibilità acuta.

Test di carenza di Subscapularis (b) (come mostrato in Fig. 4.39 di seguito) Il paziente è supino con il braccio abdotto a 90 °, il gomito flesso a 90 ° e l'avambraccio in rotazione esterna, con il palmo verso l'alto. L'intero braccio si appoggia alla barriera di restrizione, con la gravità come contrappeso.

Se il sottoscapolare è corto, l'avambraccio non sarà in grado di riposare facilmente parallelamente al pavimento, ma sarà alquanto elevato.

Figura 4.39A, B Valutazione e posizione di auto-trattamento per sottoscapolare. Se la parte superiore del braccio non può poggiare parallelamente al pavimento, viene indicata la possibile mancanza di sottoscapolare.

È necessaria cautela per evitare che la spalla anteriore si elevi in ​​questa posizione (spostandosi verso il soffitto) e dando così un'immagine falsa normale.

Valutazione della debolezza nel muscolo sottoscapolare

Il paziente è incline all'omero abdotto a 90 ° e il gomito flesso a 90 °. L'omero deve essere in rotazione interna in modo che l'avambraccio sia parallelo al tronco, palmo verso il soffitto. Il terapeuta stabilizza la scapola con una mano e con l'altra applica una pressione sul polso e sull'avambraccio del paziente come se stesse portando l'omero verso la rotazione esterna, mentre il paziente resiste.

La forza relativa viene giudicata e il metodo discusso da Norris (1999) dovrebbe essere utilizzato per aumentare la forza (contrazione eccentrica isotonica eseguita lentamente).

MET trattamento del muscolo sottoscapolare

Il paziente è supino con il braccio abdotto a 90 °, il gomito flesso a 90 ° e l'avambraccio in rotazione esterna, con il palmo verso l'alto. L'intero braccio si appoggia alla barriera di restrizione, con la gravità come contrappeso. (Occorre prestare attenzione per evitare che la spalla anteriore si elevi in ​​questa posizione (spostandosi verso il soffitto) e dando così un'immagine falsamente normale).

Il paziente solleva leggermente l'avambraccio, contro la minima resistenza da parte del professionista, per 7-10 secondi e, in seguito a rilassamento, gravità o leggera assistenza da parte dell'operatore porta il braccio in una maggiore rotazione esterna, attraverso la barriera, dove viene tenuto per non meno di 20 secondi.

Il dottor Alex Jimenez offre un'ulteriore valutazione e trattamento dei flessori dell'anca come parte di un'applicazione clinica referenziata di tecniche neuromuscolari di Leon Chaitow e Judith Walker DeLany. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alle lesioni e alle condizioni chiropratiche e spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

Dott. Alex Jimenez

Ulteriori argomenti: Benessere

La salute generale e il benessere sono essenziali per mantenere il giusto equilibrio mentale e fisico nel corpo. Dando una nutrizione equilibrata, esercitando e partecipando alle attività fisiche, a dormire regolarmente una sana quantità di tempo, seguendo i migliori suggerimenti per la salute e il benessere può in ultima analisi contribuire a mantenere il benessere complessivo. Mangiare un sacco di frutta e verdura può andare un lungo cammino per aiutare le persone a diventare sane.

ARGOMENTO IMPORTANTE: EXTRA EXTRA: A Healt You!

ALTRI IMPORTANTI ARGOMENTI: EXTRA: infortuni sportivi? | Vincent Garcia | Paziente | Chiropratico di El Paso, TX

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘