Allergia alimentare | El Paso, TX Dottore in chiropratica
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Le allergie esistono da sempre. La maggior parte dei nostri pazienti soffre di allergie ambientali o stagionali. La maggior parte dei pazienti con sintomi gastrointestinali in corso si autodiagnostica di un'allergia alimentare e iniziano a evitare il cibo in questione. Pertanto, il numero esatto di persone con un'allergia alimentare è sconosciuto, ma si stima che il tasso di prevalenza sia del 3% e inferiore al 10% degli adulti in tutto il mondo.

Diversi sintomi gastrointestinali avversi, riproducibili o non riproducibili, possono essere causati dall'ingestione di cibi diversi. Le reazioni avverse al cibo possono essere di derivazione immunitaria o condizioni non immunitarie. L'allergia alimentare è considerata una reazione di derivazione immunitaria.

Allergie alimentari: studi recenti avevano riportato che l'incidenza di allergie alimentari è aumentata in tutto il mondo, ma non esiste un numero esatto da segnalare. La prevalenza dell'allergia alimentare nei bambini è stimata tra il 4% e il 7% e tra il 3% e il 6% negli adulti, ma l'eterogeneità dei tassi e della metodologia tra gli studi differisce notevolmente. Questi rapporti epidemiologici sono coerenti perché la corretta diagnosi e definizione di allergia alimentare sono imprecise.

Institute of Allergy and Infectious Diseases definito come allergia alimentare

come '' un effetto nocivo per la salute derivante da uno specifico sistema immunitario

risposta che si verifica in modo riproducibile con l'esposizione a un determinato alimento ''

Le allergie alimentari sono reazioni avverse immunologiche mediate da IgE correlate all'ipersensibilità alimentare. I fattori di rischio possono essere variati:

Sesso (bambini di sesso maschile) Tempistica dell'esposizione al cibo (svezzamento)
Razza / etnia (bambini asiatici e neri) Sensibilizzazione ambientale
Genetica Obesità
Atopia Stato infiammatorio
La carenza di vitamina D Probiotici
Carenza di Omega 3 PUFA
Dieta carente di antiossidanti
Maggiore igiene

La reazione avversa al cibo riproducibile chiamata allergia alimentare è associata all'ingestione di cibi diversi e questi possono variare a seconda della fase di vita del paziente:

Infanzia (può essere risolto) Adulto (persistente)
latte Arachide
Uovo Frutta a guscio
Grano Pesce
Soia Mollusco
Diagnosticare lo screening:

Il test per l'allergia alimentare può essere complicato; possono verificarsi facilmente falsi positivi o reazioni incrociate tra gli alimenti. Gli approcci migliori sono attualmente regolati dalle linee guida del gruppo di esperti e dovrebbero essere accompagnati da un esame fisico.

Considerato il gold standard.

  • Test della puntura della pelle

Può essere facilmente riprodotto, ma possono comparire reazioni incrociate a cibi diversi se il test non è adeguatamente preparato.

Non adatto per pazienti che hanno un alto rischio di anafilassi o che usano steroidi, antistaminici, dermatiti.

  • Misurazioni IgE S

Utile ma non diagnostico

  • Oral Food Challenges (OFC)

La reazione avversa al cibo dovrebbe comparire entro pochi minuti o 2-4 ore dopo il test. È considerato dispendioso in termini di tempo e rischioso.

I REATTORI CROCIATI
Allergene ambientale Frutta Verdure Nuts Spezie Altri alimenti
Polline Mela, ciliegia, fico, kiwi, litchi, pesche noci, pera, prugna, pesca, albicocca. Fagioli, carote, sedano, patate, pomodori, piselli. Mandorle, nocciole, noci. Anice, basilico, aneto, cicoria. Lenticchie, arachidi, soia, girasole.
erba Dattero, kiwi, meloni, arancia, pomodoro, anguria. Piselli, Patata. Arachide
Ambrosia Banana, meloni, anguria. Cetrioli, Zucchine

Un'allergia è considerata una malattia sistemica e può presentarsi con diverse manifestazioni. L'allergia alimentare può avere le seguenti reazioni avverse.

MANIFESTAZIONI DI ALLERGIE ALIMENTARI
DIGESTIVO NON DIGESTIVO
Ipersensibilità gastrointestinale immediata: reazione mediata da IgE, spesso accompagnata da effetti sulla pelle e sui polmoni. Sintomi:

· Spam pilorici

· Ipotonia

· Vomito

· Diarrea

Manifestazioni cutanee:

· dermatite atopica

· Orticaria

· Orticaria indotta dall'esercizio fisico

· Contatto orticaria

Sindrome da allergia orale: presenza di prurito e gonfiore dei tessuti orali. respiratorio:

· Asma

· Sindrome di Heiner

· Tosse o rinite

Esofagite e gastrite eosinofila: IgE mediata e non IgE mediata, la prima comprende disfagia, vomito, dolore addominale e irritabilità. La gastrite eosinofila è associata a vomito, dolore addominale, ematemesi e scarso aumento di peso. Manifestazioni sistemiche: anafilassi.
Enterocolite proteica alimentare: nei primi mesi di vita, i bambini possono presentare vomito e diarrea, che portano alla disidratazione.
Celiachia: in questa malattia si riscontra un'aumentata attività delle transglutaminasi.
Sindrome dell'intestino irritabile e allergia alimentare.

Sicherer, Scott H. e Hugh A. Sampson. "Allergia alimentare: epidemiologia, patogenesi, diagnosi e trattamento." Journal of Allergy and Clinical Immunology 133.2 (2014): 291-307.

Olivier, CE "Allergia alimentare". J Aller Ther S 3 (2013): 2.

Flores Kim, J., et al. "Accuratezza diagnostica, valutazione del rischio e rapporto costo-efficacia della diagnostica risolta da componenti per l'allergia alimentare: una revisione sistematica". Allergia 73.8 (2018): 1609-1621.

Vita allergica

Vita allergica,  GraficiAllergia al ciboFrutta e verdura  Agosto 30, 2010. https://www.allergicliving.com/2010/08/30/the-cross-reactors/

Storia funzionale online di Medicince
ESAME DI MEDICINA FUNZIONALE ONLINE 24 • 7

Storia in linea
STORIA ONLINE 24 /7
PRENOTA ONLINE 24/7