Categorie: DieteFitness

Trackers di attività non sempre ottime per il monitoraggio della frequenza cardiaca di esercizio

Condividi

Alcune persone che si affidano ai fitness tracker per vedere quanto duramente lavorano potrebbero voler ripensare questo approccio, secondo un piccolo studio che suggerisce che i dispositivi sempre più popolari possono ottenere letture della frequenza cardiaca più accurate quando gli utenti sono a riposo piuttosto che durante l'esercizio.

Lo studio ha testato quattro popolari braccialetti, ognuno dei quali ha un diodo ad emissione luminosa (LED) che misura la frequenza cardiaca da piccoli cambiamenti nei volumi di sangue della pelle utilizzando la luce riflessa dalla pelle.

I partecipanti allo studio - 40 adulti sani - hanno indossato due tracker su ciascun polso e hanno confrontato le letture della frequenza cardiaca a riposo ed esercizio fisico sui dispositivi secondo il gold standard utilizzato dai medici: un test elettrocardiografico (ECG o ECG).

A riposo, Fitbit Surge ha misurazioni della frequenza cardiaca che si avvicinavano di più ai risultati ECG e Basis Peak era il più lontano. Nei test che includevano anche Fitbit Charge e Mio Fuse, nessuno dei tracker ha ottenuto letture della frequenza cardiaca che si avvicinavano all'ECG.

Questi risultati suggeriscono che mentre i tracker possono aiutare a monitorare l'attività quotidiana, non è chiaro che le letture della frequenza cardiaca siano sufficientemente accurate per aiutare i pazienti con determinati problemi di salute a prendere decisioni mediche, gli autori annotano Annals of Internal Medicine.

"In qualsiasi momento, il tracker potrebbe essere fuori da un bel po ', ma nella maggior parte dei casi, non lo sarà", ha detto l'autrice principale dello studio Lisa Cadmus-Bertram dell'Università del Wisconsin a Madison.

"Questo è il motivo per cui il nostro documento non suggerisce che gli inseguitori commerciali da noi testati sarebbero sufficienti per le applicazioni mediche in cui è necessaria un'elevata precisione durante l'esercizio", ha dichiarato Cadmus-Bertram per email. "Tuttavia, per il tipico utente ricreativo, possono comunque fornire un feedback utile e motivante."

Per valutare l'accuratezza dei tracker, i ricercatori hanno esaminato i dati relativi alla frequenza cardiaca per i partecipanti che erano in media 49 di anni e leggermente sovrappeso.

Innanzitutto, hanno esaminato la quantità di accordo tra le letture dei tracker e i test ECG.

Quando i partecipanti erano seduti, i ricercatori hanno preso le letture dei tracker e dei test ECG ad intervalli di un minuto per i minuti 10.

La gamma più stretta di differenze tra i tracker e l'ECG, che indicava la massima precisione, riguardava Fitbit Surge. La gamma di questo tracker variava da una sottostima dei battiti 5.1 al minuto a una sovrastima dei battiti 4.5 al minuto.

La più ampia gamma di differenze a riposo era per il Basis Peak, che variava da una sottostima dei battiti 17.1 al minuto a una sovrastima dei battiti 22.6 al minuto.

Quando i partecipanti si esercitavano su un tapis roulant, le gamme erano ancora più ampie. Il Mio Fuse andava da una sottostima dei battiti 22.5 al minuto a una sovrastima dei battiti 26 al minuto, ad esempio, mentre la gamma Fitbit Charge da una sottostima dei battiti 41 al minuto a una sovrastima dei battiti 36 al minuto.

Lo studio è di piccole dimensioni e i ricercatori hanno riscontrato solo una ripetibilità limitata con risultati per lo stesso partecipante alle stesse condizioni.

Tuttavia, i risultati sono un primo passo importante nella comprensione della validità clinica dei tracker da polso che molti pazienti già utilizzano, ha detto il Dr. Daniel Cantillon, un ricercatore della Cleveland Clinic in Ohio che non è stato coinvolto nello studio.

"Abbiamo bisogno di dati che testino questi dispositivi tra i pazienti con stati patologici specifici, come insufficienza cardiaca, fibrillazione atriale e altri problemi medici cronici, dove è possibile che si verificheranno ulteriori variazioni con l'attività fisica", ha detto Cantillon via e-mail.

In particolare, i pazienti con il disturbo del ritmo cardiaco più comune, la fibrillazione atriale, non dovrebbero fare affidamento sui tracker per rilevare ritmi anomali, ha detto il dottor Sumeet Chugh, un ricercatore presso il Cedars-Sinai Heart Institute di Los Angeles che non è stato coinvolto in lo studio.

"C'è molto in gioco qui", ha detto Chugh per email. "Quando si tratta di utilizzare tracker da polso, è necessario essere certi dell'esattezza paragonabile ai test su tapis roulant se si utilizzeranno le informazioni per la cura del paziente."

Un portavoce di Fitbit ha detto a Reuters Health che i tracker Fitbit "non sono destinati a essere dispositivi medici" ma "per dare un quadro più informato" della salute generale. "Estesi studi interni. . . mostrare che la tecnologia PurePulse di Fitbit risponde alle aspettative standard del settore per la frequenza cardiaca ottica al polso ", ha detto il portavoce.

Mark Gorelick, Chief Science Officer di Mio Global, ha dichiarato in una dichiarazione che la tecnologia dell'azienda "aiuta i consumatori a capire l'intensità del loro esercizio, in base al profilo personale e ai dati relativi alla frequenza cardiaca, e consente loro di gestire in modo proattivo la propria salute e ridurre il rischio di malattie legate allo stile di vita. "

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘