ACL Lacrime, traumi cerebrali e atleti femminili

Condividi

Atleti femminili: Come i bambini giocano sport come il calcio e il calcio con più frequenza e forza, molti danni alle ginocchia, trova un nuovo studio.

Una lesione del ginocchio comune - una lacrima del legamento cruciale anteriore (ACL) - è aumentata costantemente tra 6 e 18 anni negli Stati Uniti, aumentando più di 2 per cento all'anno negli ultimi due decenni, i ricercatori riferiscono.

Queste lesioni sono in cima alla scuola superiore, ha detto il ricercatore Dr. Nicholas Beck.

Le ragazze hanno un tasso più elevato di lesioni ACL

Aggiunto Beck, una chirurgia ortopedica residente all'Università del Minnesota.

Gli sport che implicano il taglio o la rotazione - come il calcio e il basket - sono i più rischiosi Le lacrime ACL. E gli sport di contatto come il calcio possono aumentare ulteriormente il rischio. Ma le lacrime ACL possono verificarsi anche nel tennis e nella pallavolo, hanno notato i ricercatori.

Il co-autore di studio, il dottor Marc Tompkins, ha dichiarato che i ricercatori non hanno esaminato perché le lacrime di ACL sono in aumento.

Ma, ha affermato, "una delle cause potenziali è la specializzazione sportiva per tutto l'arco che si verifica nei bambini in età avanzata". Tompkins è assistente professore di chirurgia ortopedica presso l'Università del Minnesota.

Invece di ottenere corsi di formazione multipli da sport multipli e quindi utilizzando diversi gruppi muscolari, ciò significa che i bambini fanno la stessa cosa più e più volte. Ciò può portare a fatica e ad un aumento del potenziale di lesioni, tra cui lesioni ACL, ha spiegato Tompkins.

"Un'altra potenziale causa è che i bambini atleti di sesso femminile giocano con maggiore intensità e forza rispetto a 20 anni fa, il che può mettere il corpo a maggior rischio di lesioni", ha aggiunto.

Altre ragazze stanno giocando a sport, che potrebbero influenzare i tassi di infortunio, hanno detto gli autori dello studio. E è anche possibile che i tassi siano aumentati "perché stiamo migliorando come una comunità medica a diagnosticare lesioni ACL", ha suggerito Tompkins.

Beck spera che questo studio aumenti la consapevolezza delle lacrime ACL nelle giovani atlete e promuova l'interesse nei programmi di prevenzione o nello sviluppo di linee guida sulla partecipazione atletica.

Il legamento cruciale anteriore si trova al centro della parte anteriore del ginocchio. È uno dei legamenti che detengono le ossa del ginocchio insieme. Quando si strappa, il legamento si divide in due, causando instabilità al ginocchio, secondo l'Accademia Americana dei Chirurghi Ortopedici.

Quando si verifica una lacrima, si può sentire un suono sconvolgente e il tuo ginocchio può dare da sotto di te. A seconda della gravità della lesione, il trattamento può variare dalla terapia fisica all'intervento chirurgico.

"Le lesioni di ACL sono gravi nel breve termine perché in genere richiedono un periodo di sei mesi a un anno di recupero duro prima di tornare in sport. E anche allora spesso ci vuole più tempo per tornare alla funzione pre-lesioni ", ha dichiarato Tompkins.

"Le lesioni ACL sono gravi anche a lungo termine, perché sappiamo che anche se si riprendono bene con o senza intervento chirurgico, il rischio di sviluppare l'artrite nel ginocchio ferito è superiore a prima del pregiudizio", ha aggiunto.

Il dottor Stephen Swirsky è un chirurgo ortopedico del Nicklaus Children's Hospital di Miami. Ha affermato che uno dei modi migliori per ridurre le lesioni è quello di insegnare le buone tecniche correnti, che migliorano la funzionalità e l'agilità.

"Abbiamo sviluppato un programma di prevenzione delle lesioni e cerchiamo di ridurre i tassi di lesioni ACL", ha detto Swirsky.

"Inoltre, i bambini devono essere su un programma di flessibilità e stretching", ha consigliato. "Quanto più sono flessibili, tanto meno è probabile che abbiano lesioni".

Quando si verificano le lacrime di ACL, Swirsky ha detto, raccomanda un programma completo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico. Questo è accompagnato da consigli per ridurre il rischio di lesioni quando i giovani pazienti ritornano a giocare.

Per studiare le tendenze nelle lacrime di ACL tra i bambini e gli adolescenti degli Stati Uniti, gli autori dello studio hanno utilizzato i dati di fatturazione delle assicurazioni per i pazienti di età 6 a 18 da 1994 a 2013.

I ricercatori hanno scoperto che le ragazze di tutte le età hanno sperimentato un aumento significativo dell'incidenza di lacrime ACL negli anni 20. Nei ragazzi, tuttavia, solo quelli di età 15 a 16 hanno mostrato un tale aumento.

Il rapporto è stato pubblicato online 22 febbraio nel diario Pediatria.

FONTI: Nicholas Beck, MD, residente, Dipartimento di Chirurgia ortopedica, Università del Minnesota, Minneapolis; Marc Tompkins, MD, professore ordinario, Dipartimento di Chirurgia ortopedica, Università del Minnesota, Minneapolis; Stephen Swirsky, DO, chirurgo ortopedico, Nicklaus Children's Hospital, Miami; Febbraio 22, 2017, Pediatria, in linea

Storie di notizie sono scritte e fornite da HealthDay e non riflettono la politica federale, le opinioni di MedlinePlus, la Biblioteca Nazionale di Medicina, gli Istituti Nazionali di Salute o il Dipartimento di Salute e Servizi Umani degli Stati Uniti.

Chiamata oggi!

Commozioni cerebrali più probabili negli atleti femminili

Gli atleti femminili sembrano avere più probabilità di soffrire di introri durante le loro carriere sul campo, suggerisce un nuovo studio.

I risultati addizionano le prove esistenti che gli atleti femminili possono essere più suscettibili a concussioni, anche se l'attenzione si è concentrata sul rischio per i giocatori di calcio maschile.

"Più guardiamo il cronometro, più ci rendiamo conto che le donne sono a rischio elevato", ha detto il co-autore dello studio Dr. James Noble. È un assistente di neurologia presso la Columbia University Medical Center di New York City.

Una volta che si verifica una trauma, tuttavia, il divario di genere diminuisce, hanno trovato i ricercatori.

"Per la maggior parte, gli uomini e le donne sperimentano il loro intorpidimento allo stesso modo", ha dichiarato Noble, "anche se gli uomini avevano maggiori probabilità di segnalare la dimenticanza e le donne avrebbero più probabilità di segnalare problemi di sonno".

Le balbuzie, soprattutto tra i giocatori di calcio a scuola superiore e professionale, hanno avuto negli ultimi anni una forte attenzione.

Lo scorso anno, uno studio ha suggerito che le diagnosi di piogge si raddoppiarono da 2007 a 2014, con salti particolarmente grandi tra i bambini e gli adolescenti. Non è però chiaro quanto l'aumento sia dovuto a una maggiore consapevolezza di concussioni o di un numero maggiore di giovani feriti.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno seguito più atleti 1,200 della Columbia University da 2000 a 2014. Più di 800 erano maschi e quasi 400 erano femmine.

Gli atleti hanno giocato tutti gli sport che si credevano a presentare un rischio più elevato di concussioni

Per le donne, gli sport includono hockey su campo, calcio, basket, softball e lacrosse, ha affermato Cecilia Davis-Hayes, uno studente di medicina a Columbia.

Per gli uomini, gli sport inizialmente includevano solo il calcio, ma poi anche il wrestling, il basket e il calcio, ha detto Davis-Hayes.

Il ventisecento per cento delle donne e il 17 per cento degli uomini avevano almeno un impatto durante le loro carriere universitari nel corso dello studio.

La differenza "non sembra molto, ma è quasi 50 per cento in più, il che significa che 50 per cento è più probabile per le donne di avere una concussione rispetto agli uomini", ha detto Noble.

Le balbuzie negli sport si verificano in genere quando gli atleti si scontrano o colpiscono il terreno, ha dichiarato Noble. Secondo Davis-Hayes, lacrosse e calcio sono specialmente sport fisici per le donne con "un sacco di contatti su ogni gioco".

I livelli dei sintomi più comuni sono stati simili tra gli uomini e le donne, anche se la dimenticanza era più comune per gli uomini (il 44 per cento lo ha riferito, rispetto al 31 per cento delle donne). Le donne avevano maggiori probabilità di verificarsi l'insonnia (42 per cento, rispetto al 29 per cento degli uomini).

I ricercatori hanno scoperto che ci sono volute in media quasi due settimane prima che gli atleti tornassero a giocare, anche se Davis-Hayes ha detto che è distorto perché alcuni giocatori hanno impiegato mesi particolarmente lunghi per riprendersi. Lo studio non ha visto come sono state trattate le atlete per le loro commozioni cerebrali.

Lo studio inoltre non ha tenuto conto del tempo trascorso dagli atleti di sesso femminile a praticare ogni sport. Ciò significa che i ricercatori non sanno se le donne o gli uomini sono stati sul campo per periodi più lunghi, potenzialmente aumentando il loro rischio di commozione cerebrale.

Perché le donne devono affrontare un rischio più elevato? Non è chiaro, ha detto Noble, anche se pensa che potrebbe essere dovuto a una varietà di fattori, come le differenze nei corpi degli uomini e delle donne.

"C'è qualcosa su come la testa si muove in una donna contro un uomo?" Ha detto.

Steven Broglio, direttore del NeuroTrauma Research Laboratory dell'Università del Michigan, ha affermato che i risultati si adattano ad altre ricerche.

"Ci sono una serie di studi che hanno dimostrato che le donne che partecipano a sport simili come gli uomini - come il calcio, il basket, il baseball / softball - segnalano concussioni ad un tasso più elevato. Le concussioni non sono solo un infortunio o un infortunio maschile ", ha detto.

Broglio ha anche notato che i nuovi risultati dello studio suggeriscono che gli uomini e le donne si sono ripresi alla stessa velocità. "Storicamente, abbiamo creduto che le donne avessero più bisogno di riprendersi da un infortunio", ha detto, "ma ci sono sempre più prove che suggeriscono che questo non sia il caso".

Gli autori dello studio hanno affermato che studi più grandi potrebbero offrire una maggiore comprensione delle differenze tra i generi quando si tratta di concussioni.

Lo studio doveva essere presentato martedì alla riunione annuale dell'Accademia Americana di Neurologia a Boston. Gli studi rilasciati alle conferenze mediche sono in genere considerati preliminari fino a pubblicazione in riviste scientifiche.

FONTI: James Noble, MD, professore ordinario, neurologia, e Cecilia Davis-Hayes, studente di medicina, Columbia University Medical Center, New York; Steven Broglio, Ph.D., direttore, Laboratorio di Ricerca NeuroTrauma e piombo a scossa, Centro di lesioni all'università del Michigan, Ann Arbor; Febbraio 28, 2017, American Academy of Neurology meeting, Boston

Storie di notizie sono scritte e fornite da HealthDay e non riflettono la politica federale, le opinioni di MedlinePlus, la Biblioteca Nazionale di Medicina, gli Istituti Nazionali di Salute o il Dipartimento di Salute e Servizi Umani degli Stati Uniti.

Come Nastia Liukin mantiene il suo corpo in equilibrio

Chiamata oggi!

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘