Condividi

Quando la maggior parte delle persone pensa di lesioni o infiammazioni, pensano a una caviglia spranovata oa bassa schiena ferita a causa di un trauma acuto.

Tuttavia, l'infiammazione è un problema di salute molto più grave.

Infatti, si può dire che l'infiammazione è la radice di tutta la malattia.

Si può anche non notare gli effetti immediati di infiammazione cronica, ma può essere lì, soprattutto se non si mangia correttamente o esercita costantemente.

Questo perché l'infiammazione è in realtà la risposta naturale del corpo allo stress, fisico, dietetico, ambientale e / o emotivo. Una volta che il tuo corpo inizia a diventare infiammato, ti mette a rischio per tutto da aumento di peso, allergie, emicrania e suscettibilità a malattie più gravi come malattie cardiache, ictus, gotta, diabete, morbo di Alzheimer e persino il cancro.

Anche il più sano tra di noi avrà un certo tipo infiammazioneSe vivete nel mondo di oggi veloce e tossico, hai un'infiammazione. La vera questione è che cosa intendi fare?

Dove comincia l'infiammazione?

Il processo di infiammazione inizia effettivamente nel tuo intestino!

Le persone tendono a trascurare il loro sistema digestivo come fonte di malattia, ma ha senso quando si considera che i nostri budella sono a casa di circa 70 per cento del nostro sistema immunitario e dove 80 per cento o più delle nostre cellule IgA (cellule immunitarie) vive.

Quando arriva l'infiammazione è quando la permeabilità di questo organo inizia a variare a seconda delle diverse sostanze chimiche e delle condizioni.

Questo, a sua volta, consente cose come tossine, virus e batteri, anche cibo non digerito, per entrare nel flusso sanguigno attraverso i fori più grandi di questa fodera. Questa condizione, nota come sindrome dell'intestino perdente (LGS), è la chiave dell'infiammazione e dove le cose possono iniziare a scendere in discesa.

Il danneggiamento costante del tuo rivestimento intestinale dalla sindrome dell'intestino perdente distruggerà infine le proiezioni microvilli essenziali che esistono dentro, in e intorno alle cellule del tuo intestino e contribuiscono all'assorbimento e alla secrezione.

Quando danneggiati i microvilli non sono in grado di elaborare e utilizzare i nutrienti e gli enzimi necessari per la digestione, il che significa che la vostra digestione diventa in passato. Quando questo accade, il tuo corpo emette essenzialmente un allarme e inizia un attacco contro i corpi estranei, come le particelle alimentari indigene oi virus, il lievito ecc.

E come parte di questa risposta, diventa infiammata, causando reazioni allergiche e, infine, altri sintomi (malattie).

Trigger comuni di infiammazione

Sempre più, la ricerca sta collegando l'alimentazione con la malattia. Sappiamo che certi alimenti non sono chiaramente sani, mentre altri hanno dimostrato di promuovere la guarigione.

Ma ci sono anche alcuni alimenti - soprattutto la maggioranza di quelli che compongono la dieta americana standard - che possono essere considerati "alimenti infiammatori".

Oggi, ci sono additivi alimentari in sostanzialmente qualsiasi cosa che non sia organica. E ora, stiamo cominciando a rendersi conto che anche alcuni alimenti che altrimenti sembrano "naturali" possono anche essere trigger.

Questi trigger infiammatori includono cose come lo zucchero raffinato, gli additivi chimici, gli OGM, i coloranti artificiali e tutto il processo. Tutti questi essenzialmente innescano l'infiammazione nell'intestino e possono portare a problemi di salute devastanti.

La più grande causa di infiammazione

Il cibo e le sostanze chimiche non sono gli unici trigger.

Lo stress è anche una delle principali cause dell'infiammazione.

Probabilmente uno dei motivi per cui non collegamo sempre lo stress alla malattia è che ci vuole tempo per far sconvolgere i nostri corpi. Ma chiunque sia stato sotto stress a lungo termine vi dirà che può essere mortale.

Alla fine, il tuo corpo inizia a dare e rompere. Ma ora che tu lo sai, puoi limitare i danni riconoscendo i segni più comuni di infiammazione 14 prima di uscire dalla mano.

Segnali di avvertimento 14 di infiammazione

1. Fatica cronica

2. Acne

3. Cravings dell'alimento

4. Binge eating

5. Guadagno di peso inspiegabile (non associato a mangiare di più)

6. gonfiore

7. Ritenzione idrica

8. Diarrea o costipazione

9. Alta pressione sanguigna

10. Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

11. Dolori articolari

12. rigidezza

Come trattare l'infiammazione naturalmente

La dieta è la roba più importante da esaminare quando affronti l'infiammazione. Prima dell'invasione di farmaci per trattare tutto ciò che era immaginabile, il cibo era considerato medicina.

Ippocrate ha detto: "Lasciate che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo". Queste sono parole da vivere letteralmente.

L'unica cautela è che il cibo deve essere fresco, non lavorato e il più naturale possibile. Il tipo di cibo che si mangia determina anche i tipi di microbi che cresceranno e vivono nel tuo intestino.

Buoni microbi sono necessari per la corretta digestione e l'assorbimento delle vitamine, dei minerali e delle sostanze nutritive nell'alimento. Gli alimenti trasformati sono la causa principale dell'infiammazione, per cui dovrai iniziare eliminando tutti questi dalla vostra dieta.

Lo zucchero e il grano raffinati sono anche grandi contributori. E se avete delle sensibilità alimentari, che è altamente probabile se avete infiammazione, cibi come il glutine e il latte vaccino possono innescare ulteriori infiammazioni.

Una dieta basata su verdure fresche, soprattutto grezze, insalate, buone fonti di proteine, come uova, frutti di mare, carne e pollame organici o alimentati con erba, nonché grassi sani che includono grassi omega-3, frutta fresca e un sacco di noci e i semi (ancora grezzi sono migliori) e un sacco di probiotici, è quello che sta per guarire l'infiammazione per bene. Come una buona regola, cercare di evitare qualsiasi cibo che viene imballato in anticipo.

Ci sono anche molti alimenti che hanno dimostrato di essere particolarmente utili per combattere l'infiammazione. Scegliendo il maggior numero di questi possibili consentirà di velocizzare il processo di guarigione.

Cibi antinfiammatori provati:

  • Frutta
  • Verdure
  • Grani interi e incrinati
  • Fagioli e legumi
  • Grassi sani (olio di cocco biologico, olio di oliva pressato a freddo
  • Lino e semi di canapa
  • Pesce e frutti di mare
  • funghi
  • Carni magre alimentate a erba, formaggio biologico e yogurt
  • Spezie (curcuma, zenzero, curry, aglio, peperoncino, cannella, ecc.)
  • Probiotici e alimenti fermentati (kefir, kombucha, crauti, yogurt)

Cibi infiammatori da evitare completamente:

  • Alimenti trasformati
  • Alcuni latticini
  • Carni lavorate
  • Zuccheri raffinati
  • Grassi trans
  • Glutine
  • Soda
  • Lardo
  • Caffeina
  • alcol

Altri suggerimenti

Bere molta acqua filtrata poiché l'acqua aiuta a scottare le tossine dal tuo corpo e ti tiene idratata. Cercate di ridurre, se non eliminare tutti gli stressi della tua vita quanto più possibile. Assicuratevi di avere un esercizio regolare e provate cose come meditazione, aromaterapia, massaggio e musica rilassante per rilassare la mente e il corpo. E soprattutto, dormi abbastanza!

Ricetta Bonus

Il frullato anti-infiammatorio #1

Ingredienti:

  • 1 / 2 tazza di ananas congelato o mango
  • 1 banane
  • 1 tazza di latte di cocco
  • Semi di chiape di cucchiaio 1
  • 1 / 2 zenzero di cucchiaino
  • ½ cucchiaino di polvere di curcuma
  • 1 cucchiaino maca radice in polvere (opzionale)

Chiamata oggi!

Post Recenti

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Colonna vertebrale toracica - Basi centrali posteriori

La colonna vertebrale toracica conosciuta come la parte centrale della schiena inizia sotto la colonna cervicale o del collo ... Leggi di più

3 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘